06 gen 2009

la befana

la befana vien di notte
con le scarpe tutte rotte
il vestito alla romana
viva viva la befana


dopo giorni passati a mangiare ci eravamo detti di non prepararci le calzette.l'idea mi rattristava un pò,ma ho fatto finta di niente cercando di pensare al buco della cintura.
Ma stamattina,tentando di spegnere la sveglia mi sono girata verso il tuo cuscino vuoto e ho colpito un calzino bianco di cotone appositamente riempito per me.c'era un bigliettino sopra con scritto "te credevi eh?ti amo.gnam", che per me significava "buongiorno amore,cerco di fare di tutto per renderti la persona più felice del mondo".e so che a modo tuo volevi proprio dire questo.credo avresti voluto mettere una telecamera in qualche angolo della stanza per poter guardare il mio risveglio: ho messo le mani nella calzetta,tirando fuori i dolci uno per volta.quando li ho messi tutti sul letto ho iniziato a mangiare i miei preferiti per fare colazione.sembravo una bambina.anzi,lo ero.lo ero grazie ad un uomo che non dimentica mai il bambino che è in lui.

Nessun commento: