13 apr 2011

Tra pezzi di nuvole

e paura di volare.

Ali di cemento,

rigide carni a solcare

il passaggio.

Nel corso dell'oggi

note abituali,

musica stonata

di chi tutto sa e

niente immagina.

05 apr 2011

Le mie labbra mute,
fiore che attende
di sbocciare.
La notte scende nel suo silenzio di sogno.
sento le tue mani calde sul mio corpo fremente:
una carezza che graffia l'anima e divampa
nel piacere di questa sorte così oscura.
un gemito arde nel convulso ansimare di un libero darsi.
e ti sento,dentro, come carne e desiderio
che ci fondono in un solo sangue.