02 feb 2007

pensiero

cosa può spingere una persona a scrivere pubblicamente i propri pensieri? e soprattutto mi chiedo chi può avere la voglia di leggere i fatti personali di qualcuno? da una parte sicuramente c'è una sorta di esibizionismo, una voglia di gridare al mondo che si è vivi e si è potenti, creando uno spazio proprio come un cane segna il territorio; dall'altra parte c'è la voglia di raccontarsi , di ragionare e di far capire agli altri il proprio pensiero per un possibile confronto.
io cerco il presente. tornate indietro vili,
arrampicatevi su lustre convinzioni del passato,
dimenticate la storia e saltate senza coscienza
verso il futuro.
raccoglierò le briciole di questo oggi sapendo
che niente rimarrà se non la vita.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Accade a tutti che prima o poi si senta l'ineluttabile, invincibile voglia di raccontarsi. E' un bisogno che esplode da dentro, forte come un fiume in piena che straripa gli argini. Non si può imbrigliare, corre e si allarga ed allaga come vuole, senza costrizioni e costringimenti, senza schemi ed imbrigliamenti che lo vorrebbero in un percorso fisso e disegnato dalle umane regole.


Tutto ciò ha solo un nome....libero pensiero



che dire di più su qualcosa che corre più veloce di qualsiasi altra cosa trascinandosela dietro....



boogus

reietta ha detto...

era un pò che ci pensavo a questa possibilità. so di essere graffiante e avolte esprimo pensieri forti.questa avventura potrà essermi utile su molti aspetti. almeno cerco di esternare sul serio ciò che penso.

Anonimo ha detto...

Mi è rivenuta voglia di esporre i miei pensieri agli altri, con la speranza che interessino a qualcuno, almeno alle persone a cui sono più affezionato :) senza cadere però nell’esibizionismo, sarebbe alquanto sgradevole.
Ale