16 feb 2009

le donne e l'invidia.

occhio di ghiaccio
ma nelle donne l'invidia è una cosa genetica?
perchè è così difficile trovare nelle donne le proprie alleate?
perchè scatta subito la competizione?
negli occhi di sconosciute o anche,purtroppo, di persone ben conosciute,leggo spesso invidia.
ognuno ha le proprie caratteristiche, i propri punti di forza e le proprie insicurezze.non possiamo riversare le nostre frustrazioni sui successi delle altre persone.
sono stata a contatto per troppo tempo con una persona che mi ha fatto allontanare dalle altre donne, portandomi ad essere troppo insicura di me e ad odiare le qualità delle altre. mi sto riappropriando solo ora di pensieri positivi su di me e sul mondo che mi circonda e riesco finalmente a vedermi più serena.ritengo di non avere per carattere questa spinta ad invidiare gli altri,ma avendo intorno un ambiente che ha generato solo sensi di colpa e insicurezze, alla fine mi sono ritrovata ad invidiare.ho dovuto lavorare duramente per togliere dalla testa certi pensieri sulle altre donne...e ci è voluto molto tempo.
ora che mi sento di nuovo me stessa, capace di parlare con le altre senza provare nessuna invidia, mi rendo conto che ci sono molte donne che invece si trovano nella mia vecchia situazione e troppe di loro forse non ne usciranno mai.
ma invece di parlare di un concetto di donna invidiosa aprioristico, non sarebbe il caso di valutare il modo in cui un certo tipo di rapporti sociali induce a provare spiacevoli sentimenti come appunto l'invidia?
non si nasce invidiose..lo si diventa.e allora iniziamoci a chiedere perchè.

2 commenti:

Mirko ha detto...

Che testa di cazzo quello che ti ha fatto sentire cosi' insicura.

reietta ha detto...

quellA che mi ha fatto sentire così insicura.
degli stronzi del passato,non credo valga la pena parlarne nel blog.